amore

Con amore

Immagine

Volo nell’universo infinito in cerca di un sogno….

girovagando ti troverò e un giorno saremo insieme…

Il mio amore qui sulla terra ti inseguirà

e ballando ti troverà in ogni cosa che vedrà…

solo che non ti vedrò da sola…

ma insieme a chi ti ha amato e hai amato tanto,,,,

ti vedrò nelle nuvole, nel volo di un uccello,

negli alberi, nel mare infinito,

in una stella che brilla di più nel cielo…

in ogni sorriso che vedrò..

negli occhi di chi mi ama…..

nel cuore di chi mi sta vicino con amore….

ti manderò un bacio con il vento e lo riceverai, lo so…

tu e papà…

non ci lasceremo mai….

ti amerò sempre mamma….ti amerò sempre papà…

ed amerò i nostri cari che accanto a voi gioiscono li nel cielo…

dove regna sempre la pace del paradiso…. Eleonora


Amarti è l’immenso per me

…il mio primo video dedicato al mio amore e ai miei amici..
un caro abbraccio
*** Sabrina ***


Romeo e Giulietta

 
 
 

Romeo e Giulietta è la tragedia di William Shakespeare tra le più famose e rappresentate, è una delle storie d’amore più popolari e più belle di ogni tempo e luogo. Questa è la parte che più mi piace…anche se l’opera è tutta magnifica, l’ho letta…e vorrei rileggerla ancora….e rivedere la bellissima interpretazione di Zeffirelli, che è anch’essa un capolavoro… Un’amore così profondo e poetico non può lasciare indifferenti, ma emozionare con la sua freschezza e la sua forza…

ROMEO:Ma zitto qual luce rompe laggiù da quella finestra?
Quello è l’oriente e Giulietta è il sole!..
Sorgi, bel sole, e uccidi l’invidiosa luna,
perchè tu anche se sei solo una sua ancella,
sei tanto più bella di lei.
E’ la mia signora.
Oh è il mio amore!
Oh se lei potesse saperlo!
Ella parla, eppur non dice nulla.
Come può accadere?
Son gli occhi suoi a parlare,
ed è a loro che risponderò.
Ma io presumo troppo: non è a me ch’ella parla.
Due fra le più belle stelle di tutto il cielo
avendo che fare altrove supplicano gli occhi di lei,
di brillare nei suoi occhi fino al loro ritorno,
e se i suoi occhi fossero laggiù,
e le stelle fossero sul viso di lei?
Lo splendore delle sue guance svergognerebbe quelle stelle,
come quando la luce del giorno
ricopre quella di una lampada.
Guarda come posa la sua guancia sulla mano!
Oh se io fossi un guanto su quella mano,
così che mi fosse concesso di toccare quella guancia!
 

 

GIULIETTA: E’ soltanto il tuo nome ad essermi nemico:
tu saresti  sempre te stesso,
anche se non fossi un Montecchi.
Che può mai significar la parola “Montecchi”?
Non è una mano, non un piede, non un braccio,
ne un volto ne alcuna altra parte che s’appartenga a un uomo. 
Oh , sii qualche altro nome!
Che cosa c’è in un nome?
Quel che noi chiamiamo col nome di rosa,
anche se lo chiamassimo d’un altro nome,
profumerebbe lo stesso!
E così Romeo,
pur se non fosse chiamato più Romeo,
conserverebbe pur sempre quella cara perfezione
che lui possiede tuttavia senza quel nome.
Rinuncia dunque al tuo nome, Romeo,
e in cambio di quello,
che pur non è alcuna parte di te,
avrai tutta me stessa!

 

 


Anastasia: Il mio inizio sei tu!!!

 

 

 


Felice fine settimana…

 

Un bellissimo video della mia città Messina

presentato dal ten. Col. Ciro Emanuele,

collega d’ufficio nonchè amico di mio padre…

che ho avuto il piacere di conoscere

con vera felicità ed emozione

e con lui ricordare quei bellissimi tempi

che resteranno per sempre nel mio cuore…

 

Un bacione affettuoso

FELICE FINE SETTIMANA

♥ Sabry ♥

 

 


Quando meno te l’aspetti…torni a sorridere

…Una lieta sorpresa
può ridare il sorriso ad un giorno triste..
..ringrazio l’Istituto Serafico di Assisi.
…con l’augurio
che tutti possano assaporare la serenità dello spirito
e donare il proprio amore..
anche se non da tutti lo hanno ricevuto,
tanti auguri
di gioia e serenità e pace a tutti,
specialmente a coloro che amo..
e a coloro che ancora mi scrivono.
Un grande abbraccio
e un augurio di ogni bene con il cuore….
Ho trovato questa poesia sul web
ed è così bella che ho voluto trascriverla.
Con amicizia,  Sabrina

000001 

Il tempo passa e ripassa,
ma per un momento fermo il tempo.
E attendo che venga tu, Signore.
Ho corso, parlato, lavorato,
aiutato, giocato, pianto
e il tempo è passato.
Il tempo passa e ripassa,
ma per un momento fermo il tempo.
E attendo che venga tu, Signore.
La mia giornata è un mosaico,
sparpagliato in mille pezzi.
Ho fermato tutto per tutto riunire.
Ho chiuso la mia bocca
e le mie parole riposano.
Ho ordinato i miei utensili e riposto i miei libri.
I miei pensieri sono liberi e le mie mani distese.
Mi siedo e sono pronto ad ascoltare.
Il tempo passa e ripassa,
ma per un momento fermo il tempo.
Tu Signore sei lì. Mi aspetti.
Mi siedo e ti consacro il mio tempo

(Charles Singer)


Auguri mamma…

 

A mia madre

Non sempre il tempo la beltà cancella
o la sfioran le lacrime e gli affanni
mia madre ha sessant’anni e più la guardo
e più mi sembra bella.
Non ha un accento, un guardo, un riso
che non mi tocchi dolcemente il cuore.
Ah se fossi pittore, farei tutta la vita
il suo ritratto.
Vorrei ritrarla quando inchina il viso
perch’io le baci la sua treccia bianca
e quando inferma e stanca,
nasconde il suo dolor sotto un sorriso.
Ah se fosse un mio prego in cielo accolto
non chiederei al gran pittore d’Urbino
il pennello divino per coronar di gloria
il suo bel volto.
Vorrei poter cangiar vita con vita,
darle tutto il vigor degli anni miei
Vorrei veder me vecchio e lei…
dal sacrificio mio ringiovanita!

                                                                        De Amicis

 

Dedicata alla mia carissima mamma
in questo giorno speciale…
ma il mio augurio va a lei
ogni giorno dell’anno
perché la mamma è la cosa più bella
una dolcezza infinita e un amore grandissimo…
AUGURI MAMMA
e auguri a tutte le mamme…
***Sabry***