Canto alla luna

 
 
 
Canto alla luna
 
 
La luna geme sui fondali del mare,
o Dio quanta morta paura
di queste siepi terrene,
o quanti sguardi attoniti
che salgono dal buio
a ghermirti nell’anima ferita.
La luna grava su tutto il nostro io
e anche quando sei prossima alla fine
senti odore di luna
sempre sui cespugli martoriati
dai mantici
dalle parodie del destino.
Io sono nata zingara, non ho posto fisso nel mondo,
ma forse al chiaro di luna
mi fermerò il tuo momento,
quanto basti per darti
un unico bacio d’amore.
 
 
 
di
Alda Merini
una delle più grandi poetesse di tutti i tempi
recentemente scomparsa.
 
 
Annunci

3 Risposte

  1. Armonia

    Amica mia…Una delle poetesse che hanno segnato il mio cammino.Sei speciale nel ricordarla!Un caro saluto…… in Armonia

    7 novembre 2009 alle 19:45

  2. giudi

    Io la conoscevo di nome come tante altre ma non ho mai letto niente.Hai fatto bene a ricordarla..Un\’abbraccio carissima.

    8 novembre 2009 alle 19:33

  3. Emanuela

    Ho conosciuto Alda Merini prima come donna poi come poetessa in una trasmissione televisiva tanti anni fa.La sua storia simile a quella di mia madre…L\’ho amata subito. Un bacio lassù ad Alda ovunque lei sia, un abbraccio a te.

    9 novembre 2009 alle 00:36

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...