Caro diario…

 
 

 
 
Caro diario, così iniziava ogni pagina di ogni mio diario e ne ho avuti tanti…
ricordo pagine piene di amore, sogni, ricordi, fatti accaduti, piccole poesie
e tutto ciò che mi balenava per la testa.
Crescendo ho perso la magnifica abitudine di scrivere su un diario.
Com’era bello rileggerli e ricordare..
Però ogni tanto ho sentito la necessità di scrivere su una pagina le mie sensazioni,
i miei problemio i miei pensieri belli o brutti,
i sentimenti, le mie sofferenze, le gioie.
Spesso trovo quaderni o piccoli notes che ricominciano a segnare,
datandola, la mia storia, i miei pensieri.
Sono sempre incompleti. Pagine intere.
Adesso ricordo la magnifica sensazione di dare su un foglio tutto ciò che penso. 
E’ un rapporto diretto fra il foglio,
la mia mano che scrive ed i miei pensieri.
Andando indietro nel tempo, in questo mio space, 
ricordo che era nato dal bisogno di creare un diario permanente,
visibile, di tutto ciò che in quel momento avevo la necessità di scrivere.
Con l’andare del tempo ha perso questa funzione.
Oggi voglio ritornare indietro,
e siccome ero nel letto e ricordavo alcuni momenti passati, felici o meno..
vorrei annotarli su questo che è ancora il mio diario di viaggio.
I pensieri volano veloci ed è difficili coglierli,
anche perchè ne ho perso l’abitudine..
Io dico che i momenti belli, sopratutto, i ricordi bisognerebbe scriverli,
raccontarli spesso, per non perderli mai.
Nel letto pensavo a tante cose, al mio amore per la Chicca, pensavo ai nostri momenti,
mi vengono le lacrime agli occhi,
non ho dimenticato niente della mia compagna. Dieci anni insieme.
Chicca, la piccola Chicca furbetta e giocherellona..e crescendo così attenta a me, matura.
Non si può spiegare, mi vengono in mente immagini con lei vissute,
piccoli flash, che prima o poi dovrò fissare.
..e ancora pensavo a quanto è sempre monotona e ferma la mia vita..
e ricordo allora tanti bellissimi e felici momenti che ho vissuto
..momenti vivaci, divertenti, bei viaggi a vedere le bellezze delle nostre città,
incontri con gli amici pochi ma cari,
la gioia di stare a mare d’estate in compagnia o anche da sola…
C’è stato un anno che non dimenticherò mai, particolare..
Quell’anno pur essendo sola dai miei genitori,
la mattina alle nove prendevo l’autobus e dopo un’ora ero a mare.
Mi sono divertita anche da sola:
i miei compagni erano un libro,
il wolkmann e una sola cassetta quella di Mango “Dove sei”
che ho ascoltato tutta l’estate e che, a volte,  cantavo insieme a lui.
Facevo degli splendidi bagni, almeno una decina,
divertendomi a schizzare, nuotare, andare sott’acqua,
l’acqua era fresca, bellissima e la spiaggia calda e sabbiosa, pulita 
e li mi aspettava la mia borsa da mare e il mio asciugamano, caldo tepore.
Ormai, siccome sono un’abitudinaria,
il posto era sempre lo stesso, neanche gli avessi piantato una bandierina,
dicevo ormai conoscevo i miei vicini, con cui mi salutavo,
conoscevo i ragazzi e le ragazze che passavano per vendere qualcosa..
anzi un ragazzo tornava con me verso le quattro con l’autobus..
per me anche quest’estate è stata bella. Adesso punto a poi…..
Si, Chicca rideva, lo giuro, era quasi umana.
Qua è con mia nipote che si diverte ad andare sul cavallino che dondola…
e questa è la mia spiaggia.
 
 

                     

 
Vorrei salutare con infinito affetto tutti i miei amici che con il loro calore mi danno gioia .
 E’ un piacere ricevere vostri messaggi
e incontrarvi ogni volta con tenerezza e simpatia.
Grazie amici….
 
 
 
Annunci

Una Risposta

  1. giudi

    ciao dolcissima amica..è sempre un piacere parlare con te e leggerti.purtroppo questa connessione non mi permette di essere un pò più presente..faccio quello che posso.tante volte ho pensato di scrivere su un diario ma non l\’ho mai fatto.forse un giorno lo farò.non ci possiamo ricordare tutta la nostra vita..qualcosa viene rimosso.invece se si scrive rimane x sempre.e quando si legge si sentono le stesse emozioni di quando è stato scritto.mi dispiace x la tua cagnolina..non è vissuta invano..ha lasciato un bel ricordo di se e tanto amore che ha dato e ricevuto.anch\’io ho una cagnolina..ha 13anni e sono consapevole che non rimarrà x sempre..solo al pensiero mi si stringe il cuore ma non si può evitare.anche lei ha dato e da tanto amore con la sua grande dolcezza e umiltà che mai potrò ricambiare..dovremmo imparare da loro.ti abbraccio e ti auguro un buon fine settimana

    28 febbraio 2009 alle 07:51

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...