Archivio per maggio, 2007

CONTENTEZZA


In questi giorni una nuova e inaspettata contentezza

finalmente era ora!!

Qualcosa si muove dentro me

e forse anche fuori.

La triste Sabry esulta e un nuovo grande amore

per la vita, una rinata gioia che splende negli occhi

e nel cuore la rende fiduciosa

che qualcosa di stabilmente positivo e bello

inonderà la sua persona.

Ed è bello scrivere le proprie sensazioni,

le proprie emozioni,

il proprio vissuto

in questo piccolo grande angolo di paradiso

che e’ lo space e che racconta di me,

ed è cresciuto pian piano.

A volte mi piace rileggerlo, rivedere le foto

e tutto ciò che ne fa parte.

Alla prossima Sabrina passa e chiude………

….A presto


Cara Chicca

                             Cara Chicca               

 
 
 
 
                                      Cara Chicca, e’ già passato un anno da quando sei salita in cielo
                                      ma io ti penso sempre con immutato amore, piccola mia bambina.
                                      Non  potro’ mai dimenticare  la tua  bontà, il tuo grande desiderio 
                                      d’affetto, la tua ingenuità, piccola cara stellina mia.
                                      Ti ricordi la tua felicità quando ti portavo fuori? Mi correvi attorno
                                      e poi fuggivi veloce con il tuo corpo agile ed io a chiamarti e io a
                                      correrti dietro.
                                      E quando correvi in tutti i buchi per cercare le lucertole?
                                      E quella volta che ti sei buttata nel lago ghiacciato per raggiungere
                                      Michele che era dall’altro lato?  Piccola.
                                      Ti salvammo e ti mettemmo i nostri cappotti, poi subito a casa ad
                                      asciugarti col Phon.
                                      Chicca, mi mancherai sempre, cara compagna.
                                      Ho un tuo piccolo video e tante foto e ti penso nei tuoi,
                                      nostri momenti più belli, il resto è cancellato, dolce anima mia.
                                      Il mio cuore è con te, sempre insieme,  infatti
 
                                       "chi non e’ più e’ ovunque noi siamo."
 
                                      Peccato però!  Con amore dalla tua Sabri
 
 
                              

 
 

 
 
 
                
 
 
                             
 

LACRIME

 
 
 
 
 
 Guardo dalla finestra, è sera ormai.
 

Un venticello leggero mi rinfresca il volto.

Mi fa bene, è un sollievo e i pensieri

che stavano affollando la mia mente,

si allontanano un poco.

Il mio sguardo si posa sullo splendido

paesaggio, una enorme zona verde,

alti alberi, nuvole di fiori colorati,

uccellini cinguettanti sui tetti delle case.

I bambini giocano ancora, rincorrendosi

e lanciando le loro urla.

Da lontano si sente l’abbaiare di un cane.

Una macchina attraversa la strada sottostante

fermandosi proprio davanti al mio portone.

E’ un movimento che mi distrae.

Eppure guardo e non riesco a vedere,

i miei problemi mi trascinano ancora via,

lontano, in un mondo dove tutto tace.

Le luci si spengono e il buio di soprassalto

inonda la mia stanza.

Odio il buio, mi porta in posti lontani,

 in ricordi mai dimenticati,malgrado gli sforzi.

Vorrei gridare per dar sfogo alla sofferenza

ma non un gemito esce dalla mia bocca,

solo lacrime scendono sulle mie guance,

amare lacrime che non hanno riposo.

                                                             Sabrina

 

 

 


PERCHE’

 
                                                                

 

 
                                              Oggi , come ieri piango e mi dispero per qualcosa che so già ed ho sempre saputo:
                                              sto con un uomo con cui non siamo compatibili…e il bello è che ci ho messo 15 anni
                                              per rendermene conto.Si può essere più sceme!!!! Quando ho bisogno di sentirlo vicino
                                              per qualcosa di negativo che mi accade, ed ultimamente ciò accade spesso, lui non c’è
                                              mai, ha sempre qualcosa da fare, ed io non sono che una rottura di scatole. Ma perchè
                                              non posso avere un vero uomo, che mi aiuta, mi stringe a se e mi dice – Non ti preoccupare
                                              amore, ci sono io con te. Sono diventata un mostro di forza, certo ce la faccio sempre da sola.
                                              E per finire mi sono pure impoverita di sentimenti, di amore psichico e fisico.
                                              Ma perchè non ci si può accorgere in tempo di possibili errori.
                                              Non posso credere che la maggior parte degli uomini si comporta così. Dov’è la Sabrina felice,
                                              sempre col sorriso sulle labbra e la voglia di vivere. Non sono certo nata con la camicia.
                                              La dolce Sabrina di un tempo non c’è più. Troppe cose negative, troppo sola a disperarsi.
                                              Troppi pianti. La vita sfugge e mi barrico in cose non importanti per non pensare, per non
                                              soffrire. Ora è così, domani potrebbe essere migliore, in fondo ci credo ancora, ma sarebbe
                                              così difficile… non so… non so più nulla, ma la serenità è andava via, lontano da me.
                                              Troppo sensibile e troppo sola. E’ difficile!!!!!!
                                                                                                                               Sabrina
 
                                                              
                                      
                                                                                

OVUNQUE

                                               
 
 
 
                                                  
 
 
 
 
                                                           

TROVA IL TEMPO

                                   
 
 
                                                                    
 
                                                                             
    Trova il tempo di riflettere,

è la fonte della forza.

Trova il tempo di giocare,

  è il segreto della giovinezza.

Trova il tempo di leggere,

è la base del sapere.

   Trova il tempo d’esser gentile,

 è la strada della felicità.

Trova il tempo di sognare,

   è il sentiero che porta alle stelle.

Trova il tempo di amare,

è la vera gioia di vivere.

 Trova il tempo d’esser contento

È la musica dell’anima.

                                                                       (Antica ballata irlandese)