Archivio per novembre, 2005

stanca

 
                                 
 

              
 
 
 
Annunci

ADRIA

                      

                                      

                     

 Adria era felice della sua vita, possedeva tutto cio’ che si puo’

desiderare : l’amore, il suo amato cane Pallino,una casetta piccola

ma dolce, l’amicizia di pochi ma fidati amici, i suoi genitori e

parenti e il suo lavoro che aveva da circa quindici anni e che, anche

 se alle volte pesante,lei amava. Aveva fatto tanto per averlo,tanti

studi, tante materie difficili, ma non si era mai arresa. Era stata una

 via difficile ,dieci anni di precariato,nn proprio fortunata Adria, ma

 nn si lamentava,comunque contenta di conoscere vari posti di

lavoro, di girare per la provincia in lungo ed in largo. Ma si sa la

felicita’ nn puo’ durare, c’e’ sempre qualcuno che ti invidia, o nn

essendo felice diventa cattivo,capace di fare del male se incontra

una persona che ha tali sentimenti, per di piu’ ingenua. Cosi’

innesca una azione negativa. Adria non sara’ mai piu’ felice.

Le toglie man mano il suo lavoro appellandosi ad un passato

purtroppo di sofferenza che Adria ha subito. Adria ora e’ qui’ :

il suo lavoro tanto amato le e’ stato tolto, anche se lei e’ stata

sempre una tipa precisa, presente,attenta a svolgerlo con impegno.

 Adria, povera Adria, qualcosa piu’ grande di te ti ha tolto cio’ che

meritavi,sempre. Non potra’ piu’ essere felice. Non volera’ piu’ per

il mondo come un aquila reale. Il suo cuore soffre, la sua anima

prega,ma nn sa. Nel giro di tre anni,momenti belli della sua vita,

delle serpi avevano deciso di farla fuori, cosa importa se la

sposteranno altrove, il suo cuore vibrava solo per il suo lavoro.